Antifurto Casa Senza Fili

Installazione Antifurto Senza Fili

Richiedi un sopralluogo all' 800.980.440
seguici su Google+

Sensori per Finestre

Sensori per Finestre

In un impianto antifurto i sensori sono gli elementi fondamentali: se non ci fossero non verrebbe rilevata la presenza di situazioni anomale. I sensori possono essere di vario genere: i contatti magnetici, per esempio, sono un particolare tipo di sensori per finestre, che di solito trovano il loro uso anche per le porte.

È indispensabile tutta questa corsa ai sistemi di sicurezza? A quanto pare sì, considerati i casi di intrusione nelle abitazioni, ormai all’ordine del giorno.

Per questo motivo anche per le case ci sono dei sistemi di antifurto appartenenti a varie tipologie, un tempo relegati alla protezione di aziende e uffici.

Impianto antifurto: elementi e funzionamento

Un impianto antifurto, a prescindere dalla tipologia, è costituita da alcuni elementi di base che lavorano insieme per garantire il massimo della sicurezza:

  • Sensori
  • Centralina
  • Allarme

I sensori rilevano la presenza di anomalie e lo comunicano alla centralina, che determina l’attivazione dell’allarme.

Protezione perimetrale: i sensori per le finestre

Quando si parla di impianti antifurto si possono individuare due tipi di protezione: perimetrale e volumetrica. La prima si concentra sull’esterno della casa e si fonda sull’uso di sensori particolari, tra cui quelli specifici per le finestre.

si chiamano anche contatti magnetici e di solito vengono usati anche per le porte. Sono composti da due parti, il magnete e l’interruttore, che vengono rispettivamente collocati sulla parte mobile e sulla parte fissa di una porta o di una finestra. Si attivano quando, alla loro apertura,  l’allontanamento delle parti provoca la variazione di stato dell’interruttore che genera l’allarme.

Per installarli bisogna fare attenzione ad alcuni elementi dai quali deriva il corretto funzionamento dei sensori per le finestre:

  • Le porte e finestre utilizzate devono essere ben fissate e non devono vibrare
  • L’allarme deve attivarsi se la porta viene aperta di 1-2 cm
  • Assicurarsi che tutti i cavi che escono dal contatto siano protetti in un condotto di acciaio.

per le finestre vengono usati anche i sensori rottura vetro, che si fissano sul telaio o nelle immediate vicinanze e segnalano rumori che identificano la rottura di un vetro.

Installazione antifurto

Rivolgetevi alla nostra squadra di professionisti per installazione di impianti di allarme: vi garantiscono professionalità e competenze elevate.

Richiedi un Intervento
Chiama il Numero verde gratuito
Chiama il Numero verde gratuito

Potrebbero Interessarti Anche: