Antifurto Casa Senza Fili

Installazione Antifurto Senza Fili

Richiedi un sopralluogo all' 800.980.440
seguici su Google+

Sensore di Prossimità

Sensore di Prossimità

Tra i tipi di sensori o dispositivi di rilevazione che possono essere utilizzati in un impianto antifurto, ci sono i sensori di prossimità. Qualche informazione sul loro funzionamento e su come possono essere usati in modo soddisfacente.

I sensori di prossimità usati negli impianti d’antifurto sono detti anche “proximity”: si tratta di sensori in grado di rivelare la presenza di oggetti nelle immediate vicinanze. L’elemento che contraddistingue i livelli di sensori di questo tipo è la portata nominale, ovvero la distanza massima di rilevazione degli oggetti, in totale mancanza di contatto.

Funzionamento e tipologie

In base al principio di funzionamento sottostante i settori di prossimità possono essere di vari tipi:

    >li>Sensori induttivi: si attivano quando nelle vicinanze si presenta un oggetto realizzato in materiale ferromagnetico che determina delle variazioni del campo elettromagnetico
  • Sensori capacitivi: si basano sul principio della rilevazione della capacità elettrica di un condensatore e identificano la presenza di un oggetto conduttore
  • Sensori magnetici: rilevano il campo magnetico generato da un magnete permanente montato appositamente sull’oggetto da rilevare
  • Sensori ad ultrasuoni: emettendo impulsi sonori ultrasonici rilevano un’eventuale eco di ritorno generata dalla presenza di un oggetto
  • Sensori ottici: rilevano la riflessione di un fascio luminoso da parte dell’oggetto rilevato.

Installazione impianto di sicurezza

Ogni tipo di sensore identifica un tipo preciso di impianto antifurto che garantisce un livello di protezione più o meno elevato. Per installazione di impianti antifurto sono a vostra disposizione i nostri professionisti che effettueranno un lavoro assolutamente soddisfacente.

Richiedi un Intervento
Chiama il Numero verde gratuito
Chiama il Numero verde gratuito

Potrebbero Interessarti Anche: